Lo scaffale di Qualità

0

scaffale01

IL MANAGEMENT

Autore: Abraham MASLOW
Edizione: 2004
Editore: ARMANDO Editore, Roma
Pagine: 300
Prezzo: 30,00 €
Dall’anno della sua morte (1970), Abraham Maslow è considerato universalmente un’autorità nel campo della motivazione e del comportamento umano. La sua teoria della gerarchia dei bisogni ed il concetto di autorealizzazione costituiscono elementi portanti della psicologia umanistica, movimento psicologico di cui è uno dei fondatori e il cui principale obiettivo è quello di esplorare le caratteristiche del comportamento e la dinamica delle emozioni di una vita umana piena e sana, prendendo le distanze dal meccanismo comportamentista e dal freudismo ortodosso. Pochi però lo conoscono come brillante analista del mondo delle organizzazioni. La lacuna è colmata dal libro (curato dalle figlie Ann ed Ellen) pubblicato nel 1998 con il titolo «Maslow on Management» [ed. John Wiley & Sons]. La profonda convinzione che un buon management produca individui psicologicamente sani, incredibilmente avanzata negli anni Sessanta, è l’elemento attorno al quale Maslow costruisce riflessioni ardite e speculazioni provocatorie che non potranno non affascinare tutti coloro che sono interessati alla natura ed allo scopo del lavoro. Nella presentazione, Warren Bennis ricorda che Maslow fu uno del primi a comprendere che: «la realtà lavorativa può rappresentare il nuovo laboratorio per lo studio delle dinamiche psicologiche, dello sviluppo superiore dell’uomo, dell’ambiente ideale per l’essere umano».

scaffale02

PER UN’ECONOMIA A MISURA DI PERSONA

Autore: Stefano ZAMAGNI
Edizione: 2012
Editore: Città Nuova Editrice, Roma
Pagine: 89
Prezzo: 8,50
Quando a partire dalla metà del XX secolo, la dinamica sociale ed economica ha iniziato a complicarsi e a debordare dai suoi confini, fino ad implodere sotto le maglie della globalizzazione, la prospettiva dell’homo oeconomicus è apparsa superata. Negli ultimi decenni non sono mancate voci di economisti che hanno denunciato il deficit antropologico dell’attuale scienza economica, ed hanno cercato di introdurre nuovi paradigmi e nuovi strumenti concettuali, lasciandosi contaminare ed ispirare dalla filosofia e dalle altre scienze umane, al fine di comprendere meglio il mondo, e magari renderlo più vivibile. Tra i nuovi paradigmi, l’economia civile e di comunione offrono un modello di pensiero e di prassi economica che coniuga individuo e comunità, libertà e fraternità, mercati e vita civile, gratuità e contratto: il prof. Stefano Zamagni, uno dei principali protagonisti del risveglio umanistico dell’economia, ripercorre nell’agile testo i temi-chiave di questo interessante filone di pensiero. Il libro – che si apre con un’interessante “introduzione” del prof. Luigino Bruni – si articola in due parti: 1) “oltre il profitto”: il principio di fraternità preso sul serio nella vita economica. L’Economia di Comunione; 2) dono gratuito e vita economica. Il libro contiene una nota bibliografica con i principali libri scritti dal prof. Zamagni.

scaffale03

PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

Autore: Francesco AVALLONE
Edizione: 2015
Editore: Carocci Editore, Roma
Pagine: 767
Prezzo: 64,90 €
Questo manuale non dovrebbe mancare nella biblioteca di manager, dirigenti e consulenti! Il sottotitolo è eloquente: «costruire e gestire relazioni nei contesti professionali e sociali». Il volume, oltre a fornire un quadro sistematico ed aggiornato delle conoscenze/ pratiche, presenta una nuova prospettiva secondo la quale lavorare significa gestire relazioni: con il contenuto del lavoro, con le tecnologie impiegate, con le persone e con i diversi ruoli con i quali si interagisce, con l’organizzazione nella quale e per la quale si lavora, con il mercato, con la società civile. Il volume si rivolge a tutti i professionisti che sono interessati ad approfondire i processi che caratterizzano l’esperienza lavorativa nei contesti organizzativi e sociali. I 28 capitoli sono articolati in 6 “parti”: 1) la psicologia per la promozione dei lavoratori e lo sviluppo delle organizzazioni; 2) la relazione della persona con il lavoro; 3) la relazione con il ruolo e le relazioni interpersonali; 4) la relazione con l’organizzazione; 5) gestire relazioni nell’organizzazione; 6) soddisfazione, salute e benessere; un utile bibliografia di 55 pagine.L’A. si augura che il lettore consideri il volume come «un punto di riferimento, un “oggetto” da conservare e da riprendere di tanto in tanto per una nuova lettura, per una riflessione, magari conseguente a nuove vicende lavorative personali».

Share.

Comments are closed.